Caricamento Eventi

GIOVEDI’ 16 GENNAIO – ORE 21 / PROSA

IL GIARDINO DEI CILIEGI

Trent’anni di felicità in comodato d’uso

ideazione e drammaturgia Kepler-452

con Annalisa e Giuliano Bianchi, Nicola Borghesi, Lodovico Guenzi e Tamara Balducci

scene e costumi Letizia Calori

luci Vincent Longuemare

regia Nicola Borghesi

produzione ERT Emilia Romagna Teatro Fondazione

 

Lo spettacolo nasce dall’incontro tra i componenti della compagnia bolognese Kepler-452 (Nicola Borghesi, Paola Aiello ed Enrico Baraldi) con due personaggi “immaginari” realmente esistenti, Giuliano e Annalisa Bianchi, ossia Ljuba e Gaev. Nel dramma Anton Čhecov immagina che in un anno non definito di fine Ottocento il giardino dei ciliegi di Ljuba e Gaev, proprietari terrieri nella Russia prerivoluzionaria, vada all’asta per debiti insieme alla loro casa. Ad acquistarlo è Lopachin, ex-servo della gleba arricchitosi dopo la fine della schiavitù, rampante rappresentante della borghesia in ascesa. Il centro del dramma è la scomparsa di un luogo magico, profondamente impregnato delle vite di chi lo abita, che in questa rilettura dell’opera di Čechov diventa il luogo della coppia. «Tra i moltissimi incontri che abbiamo fatto nel corso della nostra indagine per trovare il nostro giardino dei ciliegi – racconta la compagnia − ce ne è stato uno che ha cambiato definitivamente il corso delle prove e, inaspettatamente, delle nostre vite: quello con Giuliano e Annalisa Bianchi, che per trent’anni hanno vissuto in una casa colonica concessa in comodato d’uso gratuito dal Comune nella periferia di Bologna».