Caricamento Eventi

MARTEDI’ 11 DICEMBRE / PROSA

ORE 21.00

di Bertolt Brecht

traduzione Roberto Menin

progetto, elaborazione drammaturgica e interpretazione

Elena Bucci, Marco Sgrosso e con altri attori in via di definizione

musiche originali eseguite dal vivo

disegno luci Loredana Oddone

drammaturgia del suono Raffaele Bassetti

costumi supervisione Ursula Patzak

in collaborazione con Marta Benini e Elena Bucci

maschere Stefano Perocco di Meduna

coproduzione CTB CENTRO TEATRALE BRESCIANO / ERT EMILIA ROMAGNA TEATRO FONDAZIONE

in collaborazione con LE BELLE BANDIERE

Una parabola antica e attuale, una favola divertente e amara, irta di domande intorno al sentimento del bene e del male, in cui Brecht trasforma in epica e poesia i grandi movimenti della storia, della politica, dell’etica. Dominano in apertura e in chiusura le figure dei tre Dei, in giro per il mondo a cercare anime buone. Tre ridicole figure pasticcione, che in conclusione, dopo il disordine causato dal loro intervento, compiono una rapida e indifferente ritirata verso l’alto. In un linguaggio sospeso tra canto, recitazione e musica Elena Bucci e Marco Sgrosso, coadiuvati da 7 attori e un musicista, daranno vita alla scissione che avviene nella troppo generosa prostituta Shen-Tè – prescelta dagli Dei come esempio di bontà – e il suo spietato alter ego, creato per legittima difesa e come paradossale tentativo di resistenza al male, l’affarista Shui-Tà, cinico e inflessibile per arginare l’avidità e la cattiveria di uno stuolo di approfittatori. Il gioco di sdoppiamenti innescato da Shen-Tè/Shui-Tà si propaga agli altri personaggi della vicenda.

credito fotografico @ Vito Pavia