Caricamento Eventi

FINO ALL’8 MARZO

ACQUISTA IL TUO BIGLIETTO!

L’orario della proiezione è indicativo. Una volta acquistato il biglietto e ricevuto il codice e un link per accedere alla sala virtuale, la visione può cominciare subito. Solo per gli eventi in streaming si dovrà rispettare l’orario indicato.

Lo spettatore ha 30 giorni per vedere il film; da quando inizia la visione avrà 48 ore di tempo per completarla. Dopo le 48 ore non sarà più possibile effettuare la visione con il codice ricevuto. Il biglietto non è rimborsabile.

Per ulteriori informazioni clicca qui

Regia: Kim Longinotto

con Letizia Battaglia

Genere: Documentario

Durata: 97 minuti

UN RITRATTO AGRODOLCE DELLA PRIMA FOTOREPORTER ITALIANA NELLA PALERMO DELLE STRAGI.
Recensione di Ilaria Ravarino

Vita e carriera di Letizia Battaglia, fotografa palermitana e fotoreporter per il quotidiano L’Ora, raccontata con taglio intimo e privato, a partire dalla sua turbolenta giovinezza. Dal lavoro sulle strade per documentare i morti di mafia, all’impegno in politica con i Verdi e la Rete, Battaglia è stata una figura fondamentale nella Palermo tra gli anni Settanta e Novanta.

“Sono sempre stata una donna in lotta, senza saperlo”. Così dice di sé la siciliana Letizia Battaglia, 84 anni e la testa lucidissima, nel documentario rivelatorio che le dedica Kim Longinotto, regista dal curriculum militante, figlia di un fotografo italiano.