Caricamento Eventi

RASSEGNA CINEMA D’ESSAI

DAL 24 GENNAIO AL 4 APRILE

 

Informazioni biglietti e abbonamenti:

Mercoledi’ ore 21.00

Ingresso unico: €. 5,00

Abbonamento 5 film a scelta: € 20,00

(valido per tutte le rassegne fino al 4 aprile 2018)

 

Mercoledì 24 gennaio ore 21.00

LA SIGNORA DELLO ZOO DI VARSAVIA

(27 gennaio Giornata della Memoria)

Genere: biografico, storico

Regia: Niki Caro

Attori: Jessica Chastain, Johan Heldenbergh, Daniel Brühl, Tomothy Radford

 

Niki Caro, specializzata in storie di forza e riscatto al femminile, porta sullo schermo il libro di Diane Ackerman che racconta una pagina poco nota della storia della resistenza polacca e non solo.

Storia vera. Un altro sguardo, e non bastano mai, sulla pratica nazista di deportazione e annientamento. Dal punto di vista degli animali? In un certo senso sì. La devastazione dello zoo, il disorientamento di belve e bestiole, l’ordine voltato nel caos, è efficace metafora sensoriale della guerra. (…) la Chastain, ormai una delle migliori interpreti di oggi…” (‘Nazione-Carlino-Giorno’, 16 novembre 2017)

 

Mercoledì 7 febbraio ore 21.00

VICTORIA E ABDUL

Genere: biografico

Regia: Stephen Frears

Attori: Judi Dench, Ali Fazal

 

La straordinaria storia vera di un’inaspettata amicizia nata durante gli ultimi anni dell’incredibile regno della Regina Vittoria.

Con «Victoria e Abdul» (…) Stephen Frears firma un altro dei suoi film d’epoca che parlano di oggi e ritrae una Regina che solo Dench poteva rendere così autentica e impeccabile (…) Ancora una volta, e senza sforzo, Judi Dench dimostra l’immensità del suo talento.” (Fulvia Caprara, ‘La Stampa’, 26 ottobre 2017)

 

Mercoledì 14 febbraio ore 21.00

AMMORE E MALAVITA

(San Valentino al cinema)    

Genere: commedia, musicale, thriller

Regia: Antonio Manetti, Marco Manetti

Attori: Giampaolo Morelli, Serena Rossi, Claudia Gerini, Carlo Buccirosso, Raiz

 

Un vero e proprio musical “sorrisi e malavita” ma soprattutto una nuova dichiarazione d’amore per Napoli da parte dei Manetti Bros.

Ammore e malavita è sceneggiata napoletana ai tempi di Gomorra declinata in musical, capace di scherzare sulla malfamata Scampia e al tempo stesso di soffermarsi sulle tante bellezze di Napoli, città carica di umanità e fermento culturale. (Valerio Sammarco, ‘Il Cinematografo’,  6 settembre 2017)

 

Mercoledì 21 febbraio ore 21.00

THE SQUARE

(Vincitore della Palma d’Oro)

Genere: commedia drammatica

Regia: Ruben Östlund

Attori: Claes Bang, Elisabeth Moss, Dominic West, Terry Notary, Christopher Læssø

 

Dall’idea di un artista viene realizzato un evento in una piazza dove la regola è non avere regole. Ma qualcosa sfugge di mano…

Come l’oggetto dell’arte contemporanea, The Square è anche un film aperto all’interpretazione che il pubblico vorrà dare di lui, e questa, forse, è la sua caratteristica più preziosa. (Mymovies, 21 maggio 2017)

 

Mercoledì 28 febbraio ore 21.00

MR. OVE

Genere: commedia drammatica

Regia: Hannes Holm

Attori: Rolf Lassgård, Bahar Pars, Ida Engvoll, Filip Berg, Chatarina Larsson

 

Ove è un burbero 59enne, vedovo e in pensione, che diversi anni fa è stato deposto dalla carica di Presidente dell’Associazione dei condomini, ma nonostante questo ha continuato a controllare l’area del vicinato con dedizione e ostinazione. Quando nella casa vicino alla sua si trasferisce la famiglia di Parvaneh, una ragazza di origine iraniana sposata con uno svedese e madre di due bambine, l’approccio negativo alla vita di Ove viene messo alla prova dando vita a una inaspettata amicizia…

 

Mercoledì 7 marzo ore 21.00

NICO, 1988

Genere: drammatico

Regia: Susanna Nicchiarelli

Attori: Trine Dyrholm, John Gordon Sinclair, Anamaria Marinca, Sandor Funtek II

 

Gli ultimi anni di vita di Christa Päffgen, in arte Nico. Musa di Warhol, cantante dei Velvet Underground e donna la cui bellezza era indiscussa, Nico vive una seconda vita quando inizia la sua carriera da solista.

Il cuore di ‘Nico, 1988’ è nella performance straordinaria della protagonista Trine Dyrholm, scarmigliata, tormentata, dispotica, ma anche carica di un’energia creativa (…). Impresa pienamente riuscita. ‘Nico, 1988’ non ha niente a che fare con il classico biopic. Eppure, fotografando solo uno spezzone dell’esistenza della protagonista, regista e protagonista riescono a offrirne il ritratto più fedele. (Fulvia Caprara, ‘La Stampa’, 31 agosto 2017)

 

Mercoledì 14 marzo ore 21.00

BORG McENROE

Genere: sportivo, drammatico

Regia: Janus Metz Pedersen

Attori: Sverrir Gudnason, Shia LaBeouf, Stellan Skarsgård, Tuva Novotny

 

La straordinaria finale di Wimbledon 1980 per raccontare la leggendaria rivalità tra due icone del tennis mondiale.

Più che l’uno contro l’altro, i campioni si battono con i loro fantasmi interiori che lo spettatore apprende a dosi omeopatiche mediante flashback. Di rado si è visto un match diretto con una così eccellente logistica della percezione: tanto da emozionarti anche se sai benissimo come andrà a finire. (Roberto Nepoti, ‘La Repubblica’, 9 novembre 2017)

 

Mercoledì 21 marzo ore 21.00

LA RUOTA DELLE MERAVIGLIE – WONDER WHEEL

Genere: drammatico

Regia: Woody Allen

Attori: Jim Belushi, Juno Temple, Justin Timberlake, Kate Winslet

 

La Ruota delle Meraviglie sarebbe uno spettacolo perfetto se fossimo a Broadway.

C’è uno stile di regia che tende a far muovere gli attori in interni e a lasciare che gli esterni facciano da quinta. E quando parliamo di esterni, intendiamo il luogo più pittoresco di New York: quella Coney Island in cui Allen torna dopo Io e Annie. Praticamente tutta la vita dei personaggi trascorre non solo all’ombra della ruota panoramica negli anni ‘50 ma anche alla luce della straordinaria (è l’unica parola adeguata a quello che vedrete) fotografia del nostro Premio Oscar Vittorio Storaro, che illumina il film con una gamma impressionante di tinte sature, cambiando i colori come mutano gli stati d’animo di Kate Winslet. (Benedetta Bragadini, ‘Rolling Stones’, 14 dicembre 2017)

 

Mercoledì 28 marzo ore 21.00

TRE MANIFESTI A EBBING, MISSOURI

Genere: thriller

Regia: Martin McDonagh

Attori: Frances McDormand, Woody Harrelson, Sam Rockwell, Abbie Cornish, Lucas Hedges

 

Una madre arrabbiata ed esasperata dal fatto che non sia ancora stato catturato l’assassino di sua figlia, decide affiggere tre cartelloni per sollecitare le autorità locali ad andare avanti con le indagini…

L’opera terza di Martin McDonagh ne conferma ed estende il talento: è oggi uno dei migliori registi-sceneggiatori al mondo. Sa filmare, sa dirigere gli attori e scrive, per farla corta, da Dio: Three Billboards Outside Ebbing, Missouri è il migliore film dei Coen da decenni a questa parte, senza essere un film dei Coen, e il migliore film di McDonagh per maturità, intensità e piacevolezza. Nel Concorso di Venezia 74 fa faville, e lo stesso farà in sala. (Federico Pontiggia, ‘Il Cinematografo’, 4 settembre 2017)

 

Mercoledì 4 aprile ore 21.00

CHIAMAMI COL TUO NOME

Genere: drammatico

Regia: Luca Guadagnino

Attori: Armie Hammer, Timothée Chalamet, Michael Stuhlbarg, Amira Casar, Esther Garrel

 

La bellezza circonda i personaggi di Call Me by Your Name, il nuovo film di Luca Guadagnino nel Panorama di Berlino dopo il successo al Sundance. Mitologicamente, è come se la bellezza creasse il film stesso, che si apre su titoli di testa che mostrano statue, dipinti, opere d’arte che popolano la casa in cui si ambienta il film: e Guadagnino a questa bellezza, e a quella dei laghi del Nord Italia in cui il film si svolge, rende onore con il suo film più maturo e forse più bello. (Emanuele Rauco, ‘Il Cinematografo’, 15 febbraio 2017)